Un corridoio silenzioso sospeso tra Piemonte e Liguria, impregnato di storia, cultura e tradizioni. La Valle Pennavaire è uno scrigno eterogeneo da scoprire e da vivere giorno per giorno, dove la neve d’inverno si tinge di atmosfere marine e dove gli ambienti tipicamente alpini sfumano in angoli dal sapore mediterraneo.

Dall’accogliente Rifugio Pian dell’Arma al panoramico Monte Armetta, dalla splendida cappella medievale di Madonna Guarneri ai caratteristici borghi di Alto e Caprauna, dalle spettacolari Falesie dell’Arma al baby-trekking. E poi l’Alta Via dei Monti Liguri, il Santuario di Madonna del Lago, il recente Sentiero Italia, la Via Alpina e le gustose Rape di Caprauna, promosse e tutelate non a caso dall’omonimo Presidio Slow Food.

Un mondo che profuma di passato e di selvaggio, un caleidoscopico affresco della civiltà alpina di un tempo che riemerge ancora nelle mulattiere o nei tanti terrazzamenti strappati nei secoli alla severità della montagna. Un territorio che vive tutto l’anno grazie alla particolare posizione geografica occupata, tale da garantire all’intera zona un clima generalmente mite e gradevole anche nei mesi più rigidi.

Da qui, dunque, nasce il progetto “Impressioni d’Inverno”, promosso e ideato dall’Associazione Turismo nelle Alpi Liguri e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo. Perché questo scorcio di Terre Alte merita di essere visitato anche in inverno, quando in poche centinaia di metri è possibile passare dal trekking alle ciaspole, dalla speleologia all’arrampicata, dalla mountain bike al cicloturismo. Una valle, una stagione, mille emozioni.

Contattaci allora per vivere un weekend indimenticabile nell’unico rifugio delle Alpi di Cuneo da cui si può vedere il mare, percorrendo sentieri e mulattiere ideali per una breve passeggiata con i più piccoli, ma adatti altresì per una traversata di più giorni nel cuore delle Alpi Liguri.